Ente Parco

/Ente Parco
Ente Parco2016-04-20T00:00:00+00:00

Ente Parco

Il Parco  Naturale Regionale dei Monti Lucretili, istituito con L.R. n. 41 del 1989 nasce per tutelare un territorio di straordinaria valenza paesaggistica e naturalistica.
La conservazione e valorizzazione delle risorse naturali e storico-culturali rappresenta, infatti, l’obiettivo fondamentale posto alla base dell’istituzione dell’area protetta.
Nel rispetto di quanto stabilito dalle leggi quadro nazionale e regionale, dal Dlg 165/2001 all’art.4 e dal Reg. degli Uffici e dei Servizi  gli organi di governo, in relazione agli obiettivi annualmente definiti dalla Giunta Regionale e nell’esercizio delle funzioni di indirizzo politico-amministrativo, definiscono gli obiettivi e i programmi da attuare per l’Ente:

  • la conservazione di specie animali e vegetali, di singolarità geologiche, di formazioni paleontologiche e di ambienti naturali di rilevante valore naturalistico ed ambientale;
  • la conservazione degli ecosistemi e dei processi ecologici essenziali ed il mantenimento della diversità genetica delle specie animali e vegetali presenti;
    la tutela, il recupero e il restauro degli habitat naturali e dei paesaggi, nonché la loro valorizzazione;
  • la difesa degli equilibri idraulici ed idrogeologici;
    l’applicazione di metodi di gestione e di restauro ambientale allo scopo di favorire l’integrazione tra uomo ed ambiente anche mediante la salvaguardia dei valori antropologici, archeologici,    storici e architettonici e delle attività agro-silvo-pastorali e tradizionali;
  • la tutela, valorizzazione e razionale utilizzazione del territorio montano appenninico e delle componenti naturali, sociali, e culturali ad esso legate;
  • la promozione di attività di educazione, formazione e ricerca scientifica, anche interdisciplinare, nonché di attività ricreative compatibili;
  • la valorizzazione delle risorse umane attraverso misure integrate che sviluppino la valenza economica, educativa delle aree protette.
  • la valorizzazione e la sperimentazione delle attività produttive compatibili con l’esigenza di tutela dell’ambiente e che favoriscono nuove forme di occupazione.